Pubblicato il Lascia un commento

Tutto ciò che c’è da sapere sul Padel, lo sport che sta facendo impazzire i siciliani e che non è così simile al tennis come pensate

Differenze Padel Tennis

Cos’è il Padel? Che differenze ci sono con il Tennis? È difficile giocarci per un principiante? Sono tutte domande che, prima o poi, ci siamo posti tutti quanti quando uno dei nostri amici ci ha confessato entusiasmato la sua nuova passione.

La popolarità del Padel sembra crescere giorno dopo giorno, alimentata da una schiera di amatori che non può fare a meno di questo sport relativamente recente. Solo in Sicilia, infatti, i tesserati sono 900 e i campi continuano a crescere come funghi. TennisSicilia vi spiega tutti i perché dell’esplosione del Padel, la sua storia e le differenze che presenta col tennis.

L’origine del Padel e la sua genesi in Italia

Qui c’è da togliersi subito un dente: Paddle? Padel? Padol? La storia può aiutarci a risolvere qualche dubbio. Lo sport nasce negli anni ’70 in Messico, ma con interessanti influenze dei vicini nordamericani. Il nome scelto, infatti, è Pádel, che non è altro che la rivisitazione ispanica di Paddle, il sostantivo che negli Stati Uniti attribuiscono alla racchetta.

Messico, dicevamo. Secondo la Federazione Internazionale, l’anno esatto della sua genesi è il 1969. In quel momento, l’abbiente Enrique Cordera voleva costruirsi un campo da tennis, ma nella sua villa disponeva solo di un’area lunga 20 metri e larga 10. La recintò con dei muri in cemento, inizialmente perché le piante non invadessero il campo, ma, poco a poco, questi diventarono parte integrante del gioco, che si distingueva sin da subito dal tennis per l’utilizzo di racchettoni in legno.

Il Padel inizia immediatamente ad espandersi in America Latina, trovando particolare fortuna in Argentina. In una sorta di colonialismo all’inverso, il gioco venne portato anche in Europa attraverso degli amici spagnoli che erano andati a trovare Enrique nel 1974. Si innamorerà di questo sport anche il campione spagnolo di Wimbledon Manolo Santana, che creò addirittura il suo piccolo circuito di tornei nella Costa del Sol.

Differenze Padel Tennis Torneo in Spagna
Un torneo di Padel disputato a Madrid, una delle capitali mondiali del Padel (Fonte: Creative Commons).

L’anno zero del Padel in Italia è il 1991. Con esattezza è il 18 febbraio il giorno della nascita della Federazione Italiana Gioco Padel (F.I.G.P.), costituita da una serie di amatori fra cui, non a caso, spiccava un argentino recentemente trasferitosi a Bologna.

Il Milanese Gianluca Baldi divenne il primo campione italiano di Padel, vincitore del campionato d’esordio celebratosi un anno più tardi. Nel 1992, la nazionale italiana partecipò anche ai primi mondiali di questo sport, ospitati dalla Spagna. Gli azzurri si classificarono ottavi.

Nel Aprile del 2008, il Padel viene finalmente riconosciuto dal C.O.N.I. attraverso l’inserimento del Settore Paddle nella Federazione Italiana Tennis. Oggi, il Padel fa anche parte del circuito TPRA.

Le Differenze fra Padel e Tennis

Differenze Padel e Tennis Pallina
Occhio ai dettagli: la pallina da Padel non è uguale alla pallina da Tennis (Fonte: Creative Commons)

Anche senza conoscere le radici storiche di questi due sport, non sarebbe un’eresia immaginare che il Padel senza il Tennis non sarebbe mai esisto. Per quanto uno sia la derivazione dell’altro, però, le differenze fra i due sport sono parecchie e sostanziali.

Partiamo dal campo. Come dicevamo prima, il campo di padel misura 20×10 metri ed è delimitato da pareti che sono parti integrante dell’area di gioco: se la palla le tocca dopo aver rimbalzato per terra, infatti, rimane giocabile finché non tocca il terra nuovamente. Il campo da tennis, invece, misura 23,7×8,23 metri e può essere costituito da una maggiore varietà di superfici.

La parete è composta da vetri temperati, ma parzialmente anche da grate. La irregolarità di queste ultime aggiunge un grado di difficoltà per il calcolo del rimbalzo. Come ha raccontato il n. 1 in Italia, Michele Bruno, a Sportellate, “Inizialmente erano anche per me molto fastidiose. Adesso le riesco a sfruttare a mio favore. Una volta che vedi e capisci la rotazione con cui colpisce la palla il tuo avversario, tu già sai più o meno che rimbalzo avverrà sulla grata”.

Anche gli strumenti del mestiere sono diversi. Una delle maggiori differenze fra padel e tennis è la racchetta (la famosa paddle), che è più corta, spessa e non presenta incordatura. Le dimensioni sono di circa 45 cm di lunghezza, 25 cm di larghezza massima e 34-38 millimetri di spessore. Nemmeno la pallina si salva: per quanto sia apparentemente identica, quella del padel è più leggera e “volatile” di quella tennistica.

Le partite si giocano solo in doppio ed il punteggio segue gli stessi dettami del Tennis. La battuta, nel Padel, si esegue soltanto dal basso, mentre nel Tennis si è liberi di scegliere lo stile di servizio preferito.

Differenze Padel e Tennis
Sullo sfondo la battuta dal basso tipica del Padel (Fonte: Creative Commons)

Vi sono inoltre variazioni sostanziali a livello di dinamica. Mentre il Tennis è più sport, il Padel, con la sua spettacolarità e la sua accessibilità anche al pubblico inesperto è più un gioco. Non a caso, in molti considerano quest’ultimo uno degli spettacoli con maggiori margini di crescita commerciale nei prossimi anni.

L’ex giocatrice di Tennis, oggi dedicatasi al Padel, Sandrine Testud ha spiegato questo aspetto a Ubitennis: “Iniziare a giocare a padel per puro diletto con gli amici è chiaramente semplice. Il campo è più piccolo rispetto a quello da tennis, così come gli spostamenti meno impegnativi”. 

Ciononostante, salendo di livello la transizione svela difficoltà non da poco, spiega la giocatrice. “Il padel vero è tutto un altro sport. Ci vuole meno forza nel colpo, devi piazzare la palla calcolando anche il rimbalzo sulle pareti. C’è molta più tattica. Sono movimenti e punti di riferimento che un tennista non conosce, chi gioca bene a padel chiude subito il punto quando di fronte si trova chi colpisce piatto come se fosse su un campo da tennis. Più si sale di livello, più la palla deve rimanere bassa”.

L’esplosione del Padel in Sicilia

Un campo di Padel a Lisbona
Un campo di Padel a Lisbona (Fonte: Creative Commons)

Mentre nel professionismo l’Italia rimane qualche passo indietro rispetto a paesi come la Spagna, oggi il Padel amatoriale è un fenomeno in piena esplosione nella penisola e in Sicilia. Claudio Drago, vicepresidente del comitato regionale FIT con delega al Padel, ha dichiarato che nella regione si contano già 900 tesserati fra agonisti e non.

Ma questo numero non conta i giocatori occasionali, quegli amici che tutti abbiamo che utilizzano più la chat del circolo di Padel che quella della fidanzata. È anche grazie a loro se in questo momento il Padel è diventato la moda del momento. Non a caso, ha aggiunto Drago, “in tutte le province della Sicilia sorgono sempre più campi.”

Questi possono essere dei recinti affittati ad ore da chiunque abbia voglia di usarli, o delle strutture costruite a beneficio dei soci dei circoli del tennis, che le reclamano ogni giorno di più.

Per esempio, il presidente del CT2 di Palermo, Marco Ferrito, ha raccontato alla FIT Sicilia che “da quando, a inizio 2019, abbiamo realizzato i campi, il successo a livello di adesioni dei nostri tesserati è stato esponenziale. Dopo la riapertura post lockdown, il ritorno sui campi è stato graduale, ma da giugno in poi i campi sono quasi sempre occupati.

Le differenze fra Padel e Tennis ci aiutano anche a spiegare il successo del primo: “A mio parere – continua Ferrito – il boom del padel è legato al fatto di riuscire ad attecchire in tutte le fasce d’età, coinvolgendo sia maschi che femmine. Anche coloro i quali non hanno mai giocato a tennis, con qualche lezione e in poche settimane riescono a palleggiare senza problemi e a divertirsi con i loro amici, aspetto che, alla fine, è quello principale”.

Pubblicato il Lascia un commento

Si può giocare a Tennis in Sicilia? Le nuove limitazioni fra DPCM e protocolli FIT

L’ultimo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri datato 24 ottobre (DPCM) ha introdotto nuove limitazioni allo sport “per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19”. Di fronte all’incertezza sulle nuove misure, la domanda che molti si sono posti è “Si può giocare a tennis?“. La risposta, generalmente, è sì, ma non sarà più possibile praticarlo con la libertà di qualche giorno fa. La causa non sono solo le nuove disposizioni governative, ma anche il nuovo protocollo pubblicato dalla FIT.

Nel testo del provvedimento, infatti, si annuncia esplicitamente solo lo “stop delle attività di palestre, piscine, impianti nei comprensori sciistici, centri natatori, centri benessere e centri termali”.

Il nuovo regime del Tennis

Al contrario, si precisa anche che “L’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere all’aperto presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento”. Ciò significa che il tennis si potrà continuare a giocare, fintanto che si pratichi nel pieno rispetto delle misure di distanziamento ed all’aperto. Sul protocollo, però, ci concentreremo più basso.

Ecco, la dicitura “all’aperto” è quella che può generare la maggior parte dei dubbi. La FIT ha specificato che “il DPCM esclude l’attività non agonistica al chiuso ed equipara le tensostrutture e i campi coperti (con possibili aperture laterali) a impianti al chiuso”.

Giocare a tennis in sicilia si può, ma solo all'aperto
Si può giocare a tennis in Sicilia? Se il campo è questo, senza dubbio (Foto: Antonio Cefalù).

Questo, in teoria, non sarà un particolare problema per gli atleti siciliani, dato che la maggior parte dei campi sono all’aperto. Ciononostante, è bene ricordare che eventuali ordinanze regionali potrebbero inasprire le restrizioni, anche se per adesso non ci sono stati segnali in tal senso da parte della regione siciliana.

La pratica al chiuso può essere però ancora concessa agli atleti agonisti impegnati in competizioni di “interesse nazionale”. Allo stesso modo, i tornei Open al chiuso potranno giocarsi ugualmente, in quanto manifestazione sportiva “di interesse nazionale”, con l’obbligo, però, di celebrarsi a porte chiuse.

Dall’altro lato, la FIT ha comunicato la cancellazione delle seguenti competizioni, in quanto “non riconosciute di interesse nazionale”:

  • Campionato degli Affiliati di tennis – divisione regionale Serie C;
  • Campionato degli Affiliati di tennis – divisione regionale Serie D (D1, D2, D3, ecc.);
  • Campionato di Serie D di Padel;
  • Campionato di Serie C di Beach Tennis;
  • Manifestazioni a squadre regionali di tutte le discipline (Coppe invernali, ecc.);
  • Tornei individuali di tutte le discipline che non siano aperti alla partecipazione di tutti i tesserati atleti agonisti a livello nazionale;
  • Competizioni di tutte le discipline aperte ai tesserati atleti non agonisti.

Si può giocare a Tennis, sí, ma come? Il nuovo protocollo FIT

Il giorno 26 ottobre, la FIT ha stilato un nuovo protocollo che regolerà il tennis, a meno di sorprese, nei mesi a venire. L’obiettivo dichiarato è quello “di prevenire o ridurre il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i
tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori” che partecipano nelle competizioni federali.

si può giocare a tennis in sicilia, ma servono mascherina e guanti
Si può giocare a tennis in Sicilia, basta non dimenticarsi la mascherina… (Foto: Palermo Ladies Open).

Ingressi centellinati

Per evitare gli assembramenti, sarà obbligatorio contingentare gli ingressi nei circoli: “L’accesso al circolo degli operatori sportivi (atleti, personale del circolo, dirigenti, ufficiali di gara), deve essere minimizzato, e comunque limitato in modo da poter sempre garantire, in ogni area ed in qualsiasi momento, il rispetto della distanza di almeno 1 metro fra le persone. I dirigenti possono accedere nel numero massimo di tre e gli ufficiali di gara nel numero minimo indispensabile per la direzione della manifestazione”.

La FIT precisa inoltre che “L’accesso al circolo deve essere disciplinato attraverso sistemi di autorizzazione/accreditamento in modo da poter controllare e limitare il numero delle persone. Ogni partecipante è autorizzato a condurre con sé solamente il proprio maestro o un accompagnatore”.

I nuovi obblighi dei circoli

Per arrestare la diffusione del virus, i circoli saranno obbligati ad installare delle postazioni con gel idroalcolico ed “apposita segnaletica” nei “principali locali” ed in campo.

Prima dell’inizio di ogni giornata di svolgimento delle gare, inoltre, “si deve provvedere alla pulizia completa delle aree accessibili del circolo prima della sua apertura e alla disinfezione delle strutture sanitarie e dei principali punti di contatto da effettuarsi più volte al giorno”.

I circoli dovranno anche individuare un responsabile per le misure anti-COVID. Tutti, ad eccezione degli, atleti dovranno utilizzare la mascherina in tutte le aree del circolo.

Si può giocare a tennis in sicilia se si sanificano le panchine
Sanificazione delle panchine ai Palermo Ladies Open (Foto: Palermo Ladies Open).

Procedure di gara

Le procedure da rispettare sono abbastanza stringenti anche per gli atleti. Questi, prima dell’incontro, dovranno pulire a fondo il loro materiale di gioco e procurarsi una bottiglia d’acqua personale (potranno bere solo da quella).

Durante le fasi di gioco gli atleti debbono attenersi alle seguenti indicazioni:

  • Indossare un guanto sulla mano non dominante oppure disinfettare le mani ad ogni cambio di
    campo.
  • Non toccarsi il viso con le mani.
  • Usare racchetta e piede per raccogliere le palline e mandarle all’avversario.
  • Non avvicinarsi all’avversario, all’arbitro, al Giudice Arbitro o ad altri operatori, in modo tale da
    essere ad una distanza inferiore a due metri dagli stessi.
  • Salutare e ringraziare a distanza usando soltanto la racchetta” (a questo ci siamo abituati già dai Palermo Ladies Open).
Si può giocare a tennis in sicilia
Anche nei tornei internazionali vanno rispettate le più stringenti misure di sicurezza (Foto: Palermo Ladies Open)

“L’arbitro di sedia o il Giudice Arbitro” si legge nel protocollo “possono applicare il punteggio penalizzato anche in caso di palese violazione delle disposizioni sopra elencate, e trasmettere il relativo rapporto al Giudice Sportivo”. Fra le altre cose, i giocatori potrebbero essere passibili di squalifica se effettuassero il cambio campo dal lato della rete opposto a dove sono posizionate le panchine (queste dovranno essere a una distanza di almeno tre metri fra di loro).

Sarà, inoltre, proibito l’impiego di raccattapalle e giudici di linea, a meno che non si tratti di competizioni internazionali. Allo stesso modo, sono abolite le cerimonie di premiazione.

La risposta alla domanda “Si può giocare a tennis?”, dunque, è sì. Anche se, come va di moda di questi tempi, è tutto un poco più difficile.

Pubblicato il Lascia un commento

FIT Sicilia, i tornei in programma a Settembre

Sono tredici i tornei FIT che, a partire da oggi, domenica 6 settembre, si svolgeranno nel corso del mese in Sicilia. Ecco i dettagli.

DAL 6 AL 20 SETTEMBRE
Torneo Open ASD Himera Tennis
Organizzato dalla ASD Onlus Himera Tennis di Termini Imerese (PA)

Categoria 1-4.NC; Età U08-O75. In programma

  • Singolare Maschile Open
  • Singolare Femminile Open
  • Doppio Maschile Open

INFO ISCRIZIONI

DAL 6 AL 20 SETTEMBRE
Torneo Open “Memorial Piepaolo Ruffo”
Organizzato dalla ASD Passione Tennis di Sciacca (AG)

Montepremi torneo: 1.000 euro
Categoria 1-4.NC; Età U08-O75. In programma

  • Singolare Maschile Open

INFO ISCRIZIONI

DAL 6 AL 20 SETTEMBRE
Torneo Veterani 2020
Organizzato dalla ASD Polisportiva Parthenico di Partinico (PA)

Categoria 1-4.NC; Età O35-O75. In programma:

  • Singolare Femminile Over 40
  • Singolare Femminile Over 50
  • Singolare Maschile Over 35
  • Singolare Maschile Over 40
  • Singolare Maschile Over 45
  • Singolare Maschile Over 50
  • Singolare Maschile Over 55
  • Singolare Maschile Over 60
  • Singolare Maschile Over 65

INFO ISCRIZIONI

DAL 6 AL 20 SETTEMBRE
Torneo 3^ Categoria
Organizzato dalla Green Club Modica ASD di Modica (RG)

Categoria 3.1-4.NC; Età U08-O75. In programma

  • Singolare Maschile Open LIM 4.NC-3.1
  • Singolare Femminile Open LIM 4.NC-3.1

INFO ISCRIZIONI

DAL 6 AL 20 SETTEMBRE
Torneo Open ASD Tennis Mompilieri
Organizzato dalla ASD Tennis Mompilieri di Catania

Categoria 1-4.NC; Età U08-O75. In programma:

  • Singolare Maschile Open
  • Singolare Femminile Open
  • Doppio Misto Open
  • Doppio Maschile Open

INFO ISCRIZIONI

DAL 6 AL 20 SETTEMBRE
Torneo 4^ Categoria – 8° Memorial “G. Guttilla”
Organizzato dalla ASD New Falchetti Tennis di Serradifalco (CL)

Categoria 3.1-4.NC; Età U08-O75. In programma

  • Singolare Maschile Open LIM: 4.NC-3.1

INFO ISCRIZIONI

DAL 6 AL 20 SETTEMBRE
Torneo Armerino 4^ Categoria
Organizzato da ASD Tennis Club Piazza Armerina (EN)

Categorie 4.1-4.NC; Età U08-O75. In programma

  • Singolare Femminile Open LIM. 4.NC-4.1
  • Singolare Maschile Open LIM. 4.NC-4.1

INFO ISCRIZIONI

DAL 13 AL 27 SETTEMBRE
Torneo 4^ Categoria
Organizzato da ASTD Club Tennis di Campofelice di Roccella (PA)

Categoria 4.1-4.NC; Età U08-O75. In programma

  • Singolare Femminile Open LIM. 4.NC-4.1
  • Singolare Maschile Open LIM. 4.NC-4.1

INFO ISCRIZIONI

DAL 13 AL 27 SETTEMBRE
Torneo 3^ Cat. – 3° Torneo dei Nebrodi
Organizzato da ASD Pol. Rocca di Capri Leone (ME)

Categoria 3.1-4.NC; Età U08-O75. In programma

  • Singolare Maschile Open LIM 4.NC-3.1
  • Singolare Femminile Open LIM 4.NC-3.1
  • Doppio Maschile Open LIM 4.NC-3.1

INFO ISCRIZIONI

DAL 13 AL 27 SETTEMBRE
Torneo Open “Città di Leonforte”
Organizzato da ASD Tennis Club Leonforte (EN)

Montepremi: 500 Euro
Categoria 1-4.NC; Età U08-O75. In programma

  • Singolare Maschile Open

INFO ISCRIZIONI

DAL 20 AL 27 SETTEMBRE
Torneo U12 Planet Tennis
Organizzato da ASD Planet Tennis Canicattì (AG)

Categoria 1-4.NC; Età U11-U12. In programma

  • Singolare Femminile U12
  • Singolare Maschile U12

INFO ISCRIZIONI

DAL 27 SETTEMBRE AL 11 OTTOBRE
Sunshine Biotrading 3^ Categoria
Organizzato da ASD Culturale Sunshine Tennis Club Marsala (TP)

Categoria 3.1-4.NC; Età U08-O75. In programma

  • Singolare Maschile Open LIM. 4.NC-3.1

INFO ISCRIZIONI

DAL 27 SETTEMBRE AL 11 OTTOBRE
Torneo Open “Augusta Open”
Organizzato da ADS Nuovo Circolo Tennis Augusta (SR)

Montepremi: 2.000 Euro
Categoria 1-4.NC; Età U08-O75. In programma

  • Singolare Femminile Open
  • Singolare Maschile Open

INFO E ISCRIZIONI