Pubblicato il Lascia un commento

Wimbledon, salutano sia Caruso che Cecchinato al primo turno

Wimbledon primo turno

Per i siciliani fatali le sconfitte con Cilic e Broady

Neanche è iniziato, che il tempo di fragole, panna e champagne è già finito per i due siciliani in gara, Marco Cecchinato e Salvo Caruso. Entrambi sono stati eliminati al primo turno di Wimbledon.

WTA PALERMO: L’ENTRY LIST UFFICIALE

Com’è andato Cecchinato

Il palermitano Cecchinato è stato il primo cadere, nella giornata di apertura del tabellone principale. La sconfitta è arrivata per mano della wild-card britannica Liam Broady. Il suo ranking non era irresistibile, essendo numero 143 al mondo, ma la sua maggiore abitudine a giocare sull’erba non è riflessa nelle classifiche. La partita è terminata in tre set con il punteggio di 6-3, 6-4, 6-0. A parte brevi sprazzi, Ceck ha sempre inseguito e, come evidenzia in maniera chiara lo stesso risultato, ha meritato la sconfitta.

Il risultato di Caruso

7-6, 7-6, 6-1 il punteggio con cui Marin Cilic ha sconfitto Caruso. L’avolese è andato meglio nei primi due set, ma poi ha mollato nell’ultima partita, quando la fiducia nei propri mezzi si è ridotta ai minimi termini (“Il tocco di un dinosauro”, si accusava Caruso dopo un errore nei game finali). 

ATP MALLORCA, CONTINUA LA SERIE DA INCUBO DI CARUSO

“Sono contento di come ho giocato i primi due set, che si sono decisi su un paio di palle, e mi dispiace un po’ per quel break mancato nel terzo set. Forse sarebbe potuto cambiare qualcosa. Il tennis va e viene, ma sono contento di come sto in campo. Ho avuto un periodo un po’ così, in cui non sono riuscito ad allenarmi come volevo”, ha spiegato Caruso in conferenza stampa.

L’avolese rimane in gara nel tabellone di doppio, accompagnato da Davidovich Fokina, così come negli ultimi tornei.

Pubblicato il Lascia un commento

WTA Palermo: l’Entry list ufficiale

wta palermo entry list

La lista, finale e ufficiale, delle iscritte ai Palermo Ladies Open, torneo WTA 250

Manca sempre meno per il WTA di Palermo, in programma dal 17 al 25 luglio al Country. Oggi è stata annunciata l’entry list, dove spicca Sorana Cirstea come testa di serie. Quattro le italiane già nel tabellone principale: Jasmine Paolini, Martina Trevisan, Sara Errani ed Elisabetta Cocciaretto. Svanisce, invece, il sogno Krejčíková, cancellatasi per poter partecipare alle Olimpiadi.

I 31º PALERMO LADIES OPEN ELETTI MIGLIOR TORNEO DELL’ANNO

Non sarà pieno di stelle come nell’ultima edizione, ma comunque è un tabellone di tutto rispetto quello del WTA 250 di Palermo. L’entry list, ufficializzata questa mattina dopo la chiusura delle iscrizioni, è guidata da Sorana Cirstea, n. 45 al mondo (con un best ranking da n. 21). La trentunenne romena è seguita dalla semifinalista degli Australian Open 2019, la statunitense Danielle Collins (n. 48) e dalla vincitrice dell’edizione 2019 dei Palermo Ladies Open, la svizzera Jil Teichmann (trionfò in finale contro l’olandese Kiki Bertens per 7-6, 6-2). Il cut off è al 147 della classifica mondiale con la lussemburghese Mandy Minella.

Per quanto le iscrizioni siano chiuse, c’è ancora spazio per una tennista top nel tabellone, in quanto le quattro Wild Card per il Main Draw non sono ancora state assegnate. Sarà compito della FIT dispensarle, in assenza di opzioni migliori, alle tenniste italiane con il miglior ranking o arrivate semplicemente tardi all’iscrizione – come fu il caso di Camila Giorgi lo scorso anno.

Il grande ostacolo, però, sono le Olimpiadi, il cui calendario si scontra inevitabilmente con quello del torneo di Palermo, e porta le migliori giocatrici a dover scegliere fra la Sicilia e Tokio. Così è stato per Barbora Krejčíková, iscrittasi in un primo momento ma cancellatasi in extremis dal torneo per partecipare ai Giochi Olimpici.

Quel che è certo è che Palermo sarà, come di consueto, il torneo delle azzurre. Jasmine Paolini, Martina Trevisan, Sara Errani ed Elisabetta Cocciaretto sono le quattro che, per il loro ranking, potranno entrare direttamente nel tabellone principale.

La licatese Dalila Spiteri dovrebbe ricevere la Wild Card dall’organizzazione, ma per il tabellone di qualificazione, in quanto migliore tennista siciliana per classifica WTA.

Le parole di Palma, direttore del WTA di Palermo, sulla Entry List

“Nonostante la data ravvicinata in calendario al Torneo olimpico, il livello medio è davvero buono – ha sottolineato il Direttore dei Palermo Ladies Open, Oliviero Palma – siamo felici del ritorno di Jil Teichmann che due anni fa impressionò tutti con il suo tennis e siamo felici del ritorno delle nostre azzurre che hanno sempre trovato al Country il terreno migliore per disputare splendide partite. Abbracceremo nuovamente Sara Errani alla quale il pubblico palermitano è particolarmente legato, ma la pattuglia azzurra è destinata ad aumentare grazie alle Wild Card della FIT”.

“Rimangono a disposizione ormai pochissimi biglietti – ha concluso il direttore del WTA di Palermo andando oltre l’entry list – speriamo che ci possano essere nuove disposizioni che consentano di aumentare la capienza del centrale oltre il 25% attualmente consentito”.

Pubblicato il Lascia un commento

ATP Mallorca, continua la serie da incubo di Caruso

Indian Wells CARUSO

Caruso consuma la settima sconfitta di fila al primo turno

Quando piove, diluvia. Salvo Caruso, che tanto aveva stupito sul finale del 2020, continua a non trovare la rotta nel 2021. Con la sconfitta odierna, al primo turno dell’ATP 250 di Mallorca di fronte al numero 71 Jiří Veselý, diventano sette partite di fila senza vittoria per l’avolese. Il ceco ha battuto il siciliano in quasi due ore, durante le quali ha infilato due set con il punteggio di 7-6(2), 6-2.

I PALERMO LADIES OPEN ANNUNCIANO LE PRIME ISCRITTE: C’È UNA BIG

Decisiva nell’economia del match la maggiore esperienza sull’erba di Veselý. Caruso, infatti, rincorre sin dall’inizio della partita (subisce un break nel secondo game) e passa in vantaggio in una sola occasione – quando serve per primo all’inizio del secondo set. Non è nemmeno stata, in termini generali, una partita da buttare per l’avolese, ma l’aver messo in campo solo la metà delle prime è stato un altro dei fattori determinanti per la sua sconfitta.

Veselý ha cosi riconfermato l’esito dell’unico precedente fra i due, risalente agli ottavi dell’ATP di Pune nel 2020.

CHI È (PER IL MOMENTO) IL MIGLIOR TENNISTA SICILIANO NEL 2021?

Per Caruso, fra le altre cose, si è dimostrata inefficace la pausa di due settimane presa dagli andirivieni del circuito internazionale, iniziata dalla sconfitta al primo turno nel Roland Garros. “Inutile nascondere la delusione per questo periodo non positivo – aveva commentato su Instagram –. Le aspettative e la voglia di fare bene erano molto alte ma non sempre le cose vanno come speri”. Vedremo come evolverà la stagione dell’erba, ma le aspettative per Wimbledon, questa volta, tanto alte non possono essere.

Il ranking di Caruso dopo l’ATP di Mallorca

Il cattivo risultato a Mallorca porta comunque un punto ATP a Caruso. Nessuna variazione, però, in classifica, dove rimane stazionario al 96º posto. Il suo best ranking è da numero 76 al mondo – raggiunto alla fine della scorsa stagione.

Pubblicato il Lascia un commento

ITF Antalya, finale amara per Bilardo

ITF ANTALYA finale BILARDO

La tennista del CT Palermo è stata sconfitta in finale da Ghioroaie

Termina con un secondo posto il percorso di Federica Bilardo in Turchia. La tennista del CT Palermo ha raggiunto la finale dell’ITF da 15.000$ di Antalya, ma è stata sconfitta dalla romena Georgiana Ghioroaie, numero 490 al mondo e seconda testa di serie del torneo, con il punteggio di 7-5, 6-2.

LEGGI ANCHE: I PALERMO LADIES OPEN ANNUNCIANO LE PRIME ISCRITTE: C’È UNA BIG

La palermitana riesce a dare battaglia soprattutto nel primo set, dove riesce anche a portarsi avanti di un break nel quinto game. L’avversaria, però risponde subito infilando tre giochi su tre. Un altro break di Bilardo riporta le cose in parità, ma la perdita del servizio nell’ultimo e decisivo gioco dà all’avversaria il vantaggio di una partita.

Il secondo set va via molto più rapidamente. Per un solo break della siciliana, la romena ne fa tre e scivola, con molto meno sforzo rispetto al primo parziale, alla vittoria finale.

I risultati di Bilardo nel doppio ad Antalya

La scorsa settimana, Bilardo aveva già conquistato il trofeo di doppio, sempre ad Antalya. In coppia con la statunitense Taylor Ng, aveva sconfitto in finale Rachel Gaills e Jamilah Snells, bissando la vittoria, sempre nel doppio e sempre ad Antalya, dello scorso maggio. Questa settimana, invece, si è concentrata sul singolo e ha deciso di non competere nel doppio.

Il ranking di Bilardo dopo la finale dell’ITF di Antalya

A seguito del secondo posto ad Antalya, Bilardo guadagna 31 posizioni nel ranking WTA, raggiungendo almeno la posizione numero 786 (ancora lontana dal suo best ranking da numero 547). Rimane molto distaccata da Dalila Spiteri, attualmente migliore siciliana nel circuito al numero 524 – un titolo ambito in questo momento perché dà accesso alla Wild Card del tabellone di qualificazione dei Palermo Ladies Open. Va meglio nel doppio, dove si trova al posto numero 509 della classifica mondiale.

Pubblicato il Lascia un commento

ITF Antalya, Bilardo non si ferma più: finale nel singolo

Bilardo Antalya

Una settimana dopo aver vinto in doppio, Bilardo arriva in finale in singolo

Mamma… li palermitani! Non si ferma più Federica Bilardo in Turchia. La tennista del CT Palermo ha raggiunto la finale dell’ITF da 15.000$ di Antalya, avendo sconfitto in semifinale la statunitense Jessie Aney per 3-6, 6-2, 6-4.

LEGGI ANCHE: I PALERMO LADIES OPEN ANNUNCIANO LE PRIME ISCRITTE: C’È UNA BIG

In finale troverà la rumena Georgiana Ghioroaie, numero 490 WTA e seconda testa di serie del torneo. La partita si disputerà domani, domenica 20 giugno, ad un orario ancora da definire.

È stata decisiva, nell’incontro di oggi, la capacità di rialzarsi dopo il primo set, lasciato a Aney per 3-6. Dal secondo set in poi, la palermitana ha saputo migliorare le percentuali della prima battuta ed è stata cinica nello sfruttare ben sette delle nove occasioni di break costruite.

I risultati di Bilardo nel doppio

La scorsa settimana, Bilardo aveva già conquistato il trofeo di doppio, sempre ad Antalya. In coppia con la statunitense Taylor Ng, aveva sconfitto in finale Rachel Gaills e Jamilah Snells, bissando la vittoria, sempre nel doppio e sempre ad Antalya, dello scorso maggio.

Il ranking di Bilardo dopo il passaggio in finale

A seguito dell’approdo in finale ad Antalya, Bilardo è già certa di guadagnare 31 posizioni nel ranking WTA, raggiungendo almeno la posizione numero 786 (ancora lontana dal suo best ranking da numero 547). Rimane molto distaccata da Dalila Spiteri, attualmente migliore siciliana nel circuito al numero 524. Un titolo ambito in questo momento perché dà accesso alla Wild Card del tabellone di qualificazione dei Palermo Ladies Open. Va meglio nel doppio, dove si trova al posto numero 509 della classifica mondiale.

FOTO: Pagina Facebook “Circolo del Tennis Palermo”

Pubblicato il Lascia un commento

I Palermo Ladies Open annunciano le prime iscritte: c’è una big

WTA palermo partecipanti

Presentato ufficialmente il WTA di Palermo: fra le possibili partecipanti anche Krejcikova, recente campionessa del Roland Garros

Ritorna il grande tennis in Sicilia, ritorna il torneo WTA di Palermo, presentato oggi alla stampa e pronto a partire il 17 luglio. E sebbene sarà complicato aspettarsi un tabellone ricco come lo scorso anno, l’organizzazione ha comunque regalato la prima, gradita sorpresa, annunciando che fra le iscritte attualmente c’è anche Barbora Krejcikova, numero 15 WTA e recente campionessa in singolo e in doppio a Roland Garros.

Le altre giocatrici che sono state annunciate nella conferenza stampa come potenziali partecipanti al WTA 250 di Palermo sono state la campionessa del 2019, Jil Teichmann, e le italiane Jasmine Paolini, Martina Trevisan, Sara Errani ed Elisabetta Cocciaretto.

WTA DI PALERMO: C’È LA DATA PER I LADIES OPEN 2021

“Non abbiamo una entry list, ma noi direttori dei tornei possiamo vedere le iscrizioni. Abbiamo un buon parterre, la chiusura delle iscrizioni sarà sabato prossimo. Vedremo quali giocatrici si aggiungeranno. Abbiamo delle trattative con le top player che non hanno preso una decisione“, ha detto nella conferenza il direttore del torneo, Oliviero Palma, facendo capire che il nome più grande potrebbe ancora arrivare, ma anche che quelli fatti fino ad adesso debbano ancora essere confermati ufficialmente.

I 31º PALERMO LADIES OPEN ELETTI MIGLIOR TORNEO DELL’ANNO

Come ha sottolineato sempre lo stesso Palma, d’altronde, la coincidenza dei Giochi Olimpici di Tokio (che iniziano dopo la fine del torneo, ma è logisticamente impossibile per una giocatrice partecipare ad entrambi), sta portando le potenziali partecipanti al WTA di Palermo a riflettere fino all’ultimo momento disponibile sulla manifestazione a cui prendere parte.

“Il pubblico sarà presente in misura contingentata, e cioè circa 350 persone sulle tribune del campo centrale – ha aggiunto Palma – il tabellone di qualificazione sarà composto da 16 giocatrici con 2 Wild Card, mentre quello del tabellone principale sarà con 32 tenniste: 23  avranno accesso di diritto, 4 WC, 4 dalle qualificazioni, uno Special Exempt. Infine il doppio, come da tradizione con 16 coppie ed una WC. Le 3 Wild Card del Main Draw ed una delle qualificazioni saranno assegnate dalla FIT”.

L’edizione del 2020 del torneo WTA di Palermo fu quella del ritorno del tennis dopo il primo lockdown per la pandemia da Coronavirus, e anche per quel motivo il tabellone si riempì di partecipanti stellari come non mai. Quella di quest’anno, però, sarà altrettanto speciale, perché “siamo convinti che il nostro sarà il Torneo del ritorno alla normalità”, ha spiegato Palma in conclusione.

Pubblicato il Lascia un commento

Nuova gioia per Bilardo nel doppio ad Antalya

Bilardo doppio antalya

Altra vittoria nel doppio per la palermitana nel torneo ITF dopo il trofeo del mese scorso

Antalya si conferma luogo di conquista per Federica Bilardo. Dopo la vittoria dello scorso maggio, la palermitana si è riconfermata campionessa di doppio nel torneo ITF turco da $15.000.

In coppia con la statunitense Taylor Ng, Bilardo si è presa la finale per 6-0, 6-3 a spese della coppia formata da Rachel Gaills e Jamilah Snells, anche loro statunitensi.

Nel loro percorso nel tabellone principale, Bilardo-Ng avevano precedentemente sconfitto Tinaztepe-Zlatarova al primo turno, Brunskog-Yoruk nei quarti e Juhaszova-Ondrejcekova nella semifinale.

Il presidente di FIT Sicilia, Giorgio Giordano, e il consiglio regionale dell’ente di governo del tennis isolano hanno fatto pervenire i loro complimenti alla giocatrice attraverso una comunicazione ufficiale.

LEGGI ANCHE: CHI È (PER IL MOMENTO) IL MIGLIOR TENNISTA SICILIANO NEL 2021?

I risultati di Bilardo nel singolo ad Antalya

Nel singolo, invece, la ventunenne si è fermata ai quarti di finale, sconfitta dal numero 591 WTA, l’olandese Eva Vedder, per 6-4, 6-1. Precedentemente, Bilardo aveva vinto con la turca Başak Eraydin e la russa Diana Demidova nel primo e secondo turno

Il nuovo ranking WTA di Bilardo nel singolo e nel doppio

A seguito dei risultati dell’ultima settimana, Bilardo sale alla posizione numero 818 del singolo nel ranking WTA – una variazione positiva di ben 64 posizioni grazie ai 6 punti WTA guadagnati. Va parecchio meglio nella classifica del doppio, in cui la palermitana occupa la posizione numero 533. Nel singolo, il suo miglior ranking in carriera è 547; nel doppio, è arrivata fino ad occupare al massimo la posizione numero 425.

Pubblicato il Lascia un commento

Cecchinato supera Caruso come numero uno siciliano: Il ranking dei tennisti siciliani e italiani aggiornato (07/06/21)

Ranking Tennisti Italiani oggi

Nuova settimana, consueto aggiornamento periodico della posizione nei ranking ATP e WTA dei tennisti siciliani e italiani. Dopo i vari eventi svoltisi in giro per il mondo negli ultimi giorni, vediamo dove si trovano adesso in classifica i tennisti isolani alla luce dei risultati della settimana.

Cecchinato: 85

Sebbene sia ancora lontano dal suo miglior risultato (n. 16 al mondo), il palermitano Marco Cecchinato ha la soddisfazione di superare Salvatore Caruso nella classifica dei migliori tennisti siciliani. Questo è soprattutto grazie alla finale raggiunta la due settimane fa a Parma, a cui è seguito il terzo turno a Roland Garros. Negli ultimi sette giorni perde due posizioni in classifica, poco male se pensiamo che poche settimane fa Ceck si trovava sotto il centesimo gradino del ranking.

Caruso: 95

“Inutile nascondere la delusione per questo periodo non positivo. Le aspettative e la voglia di fare bene erano molto alte ma non sempre le cose vanno come speri”, ha scritto pochi giorni fa Sabbo sui suoi social. Effettivamente, la sconfitta al primo turno di Roland Garros è solo l’ultimo capitolo di una serie di risultati negativi. Il salasso di punti che ne consegue è corposo: l’avolese perde 92 punti e 13 posizioni nel ranking ATP.

LEGGI ANCHE: ALL’AUSTRALIAN OPEN CON GLI OCCHI DI ETTORE ZITO, IL COACH SIRACUSANO DI MATTEK-SANDS: “LA QUARANTENA È STATA TOSTA. CARUSO SE LA GIOCA CON TUTTI”

Potenza: 631

Il licatese festeggia il suo miglior ranking dopo aver ottenuto gli ottavi nel torneo ITF da $15.000 di Monastir.

LEGGI ANCHE: ROLAND GARROS, CECCHINATO GIOCA BENE, MA IL DERBY È DI MUSETTI

Giacalone: 669

Rimane stazionario in classifica Omar Giacalone, fermo alla posizione 669 del ranking (leggi QUI la nostra intervista). Al momento è impegnato nell’ITF da $15.000 di Gaiba, in Veneto.

Massara: 894

Niente incontri internazionali da fine maggio per Massara, che indietreggia di cinque posizioni nel ranking.

Ingarao: 914

Assente da circa un mese nel circuito internazionale, perde due posizioni in classifica.

Spiteri: 519

Si ferma ai quarti nel ITF da $25.000 di Grado, la licatese perde una posizione nel ranking WTA.

Bilardo: 818

Federica Bilardo perde solo in finale nell’ITF da $15.000 di Antalya contro la statunitense Black. Una piccola delusione nel risultato, ma una grande boccata d’aria fresca in classifica: la palermitana guadagna 6 punti WTA e 64 posizioni nel ranking.

LA CLASSIFICA DEGLI ALTRI ITALIANI IN ATP E WTA

Dopo il ranking dei tennisti siciliani, come sempre ci affacciamo anche sugli italiani che giocano nel circuito internazionale. Il primo italiano per ranking rimane Matteo Berrettini (9), poi Fabio Fognini (29), Jannik Sinner (23, -4), Lorenzo Sonego (26, suo miglior ranking) Lorenzo Musetti (61, +15 e miglior ranking migliorato) e Stefano Travaglia (87, -9). Va tenuto conto che alcuni di questi stanno ancora competendo a Roland Garros, per cui le loro classifiche potrebbero variare nei prossimi giorni.

Fra le donne guida sempre Camila Giorgi (77, +3). Dietro di lei Jasmine Paolini (100, -9) e Martina Trevisan (101, -4). Rimane nel suo best ranking Elisabetta Cocciaretto (110), leggermente dietro Sara Errani (104, +1).

Tornate anche la prossima settimana per scoprire le variazioni nella posizione in classifica dei tennisti siciliani e italiani!

Pubblicato il Lascia un commento

Roland Garros, Cecchinato gioca bene, ma il derby è di Musetti

Roland Garros Cecchinato

Musetti si prende il derby in cinque set e avanza agli ottavi, Cecchinato ripete il risultato dell’ultimo Roland Garros

È stata una bella battaglia fra la vecchia guardia e il nuovo che avanza, dalla quale ne è uscita vittoriosa la seconda categoria. A Roland Garros, dopo cinque set e oltre tre ore di gioco, il carrarese Lorenzo Musetti ha avuto la meglio sul palermitano Marco Cecchinato per 3-6, 6-4, 6-3, 3-6, 6-3. Ceck eguaglia il risultato dell’ultima edizione dello Slam parigino, nella quale aveva ceduto sempre al terzo turno contro Zverev.

Sebbene il finale sia stato amaro, è stato il palermitano a partire più forte, prendendosi subito i primi tre game del primo set che, senza ulteriori break, è finito agevolmente nelle sue mani. Dal secondo in po, però, il diciannovenne toscano ha preso protagonismo, contribuendo non poco a dare vita una partita spettacolare.

Fra giocoleria pura e pragmatismo, Musetti infila due set di seguito. Cecchinato, però, gioca bene e non esce mai dal match, anzi, e si appropria della quarta partita. In quella finale e decisiva, però, è il ragazzino a mostrarsi più concentrato e tenace nei momenti decisivi, prendendosi l’incontro dopo cinque combattuti set nonostante non ne avesse mai giocati più di quattro in una sola partita prima d’oggi.

LEGGI ANCHE: CHI È (PER IL MOMENTO) IL MIGLIOR TENNISTA SICILIANO NEL 2021?

Gli italiani al Roland Garros

In attesa di Berrettini, adesso sono già due gli italiani agli ottavi del Roland Garros. Musetti avrà l’esame Djokovic al prossimo turno, mentre Jannik Sinner giocherà con Nadal. Tutti e tre gli italiani si trovano sullo stesso lato del tabellone, per cui neanche i più ottimisti potranno sperare in una finale tutta azzurra.

Come cambia il ranking di Cecchinato

Per quanto riguarda Cecchinato, l’uscita prematura dal Roland Garros gli costa due posizioni nel ranking ATP. Il palermitano, dunque, scende all’85ª posizione, dopo la grande scalata propiziata dalla finale di Parma, una settimana fa.

Pubblicato il Lascia un commento

Challenger Biella: Giacalone, il ranking è solo un numero

challenger biella

A Biella, Giacalone ha dimostrato di meritarsi la sua chance di tornare a disputare i Challenger

L’obiettivo per il 2021 è migliorare il mio ranking per giocare i Challenger e uscire dai tornei ITF. Non ho una cifra precisa che voglio raggiungere in classifica, semplicemente quella che mi permetta di giocare quei tornei lì”, ci diceva Omar Giacalone alla fine dello scorso anno. La classifica non è ancora migliorata così tanto, ma la sua chance per tornare a giocare i Challanger il mazarese l’ha avuta a Biella, ed ha dimostrato di meritarsela alla grande, superando le qualificazioni e cadendo al primo turno, ma giocando sempre con giocatori di ranking ampiamente superiore.

Giacalone non giocava nei Challenger dal 2018, quando il suo ranking fluttuava fra il 300 e il 400. Il ritorno, nonostante fosse passato tanto tempo, è andato oltre le aspettative di tutti. Il mazarese, oggi, è il numero 680 al mondo e si è fatto strada nelle qualificazioni di Biella contro avversari sulla carta “ingiocabili” come Akira Santillan – n. 288 ATP ritiratosi sul punteggio di 6-4, 3-2 per il siciliano – e Miša Zverev, fratello del più famoso Alexander. In quel caso niente ritiri: Giacalone si è imposto sul numero 273 al mondo in soli due set, col punteggio di 7-6 (5), 6-2.

Paradossalmente, la sconfitta è arrivata contro l’avversario con la peggior classifica fra i tre affrontati: Tim Van Rijthoven. L’olandese, infatti, è il numero 303 al mondo (anche se un anno fa era 285, suo miglior ranking). Van Rijthoven ha battuto Giacalone, che era entrato nel tabellone di qualificazione come alternate, per 6-2, 6-2 – due set in cui è stato bravo a sfruttare quattro delle 10 palle break messe a sua disposizione dal siciliano.

Nonostante la sconfitta, quello al Challenger di Biella rimane un percorso più che soddisfacente per Giacalone, che in un colpo solo ha dimostrato che il ranking è solo un numero, e che il suo livello è già da ora più che consono per giocarsi almeno le qualificazioni in “quei tornei lì”.