Pubblicato il Lascia un commento

Roland Garros, Cecchinato gioca bene, ma il derby è di Musetti

Roland Garros Cecchinato
Share:

Musetti si prende il derby in cinque set e avanza agli ottavi, Cecchinato ripete il risultato dell’ultimo Roland Garros

È stata una bella battaglia fra la vecchia guardia e il nuovo che avanza, dalla quale ne è uscita vittoriosa la seconda categoria. A Roland Garros, dopo cinque set e oltre tre ore di gioco, il carrarese Lorenzo Musetti ha avuto la meglio sul palermitano Marco Cecchinato per 3-6, 6-4, 6-3, 3-6, 6-3. Ceck eguaglia il risultato dell’ultima edizione dello Slam parigino, nella quale aveva ceduto sempre al terzo turno contro Zverev.

Sebbene il finale sia stato amaro, è stato il palermitano a partire più forte, prendendosi subito i primi tre game del primo set che, senza ulteriori break, è finito agevolmente nelle sue mani. Dal secondo in po, però, il diciannovenne toscano ha preso protagonismo, contribuendo non poco a dare vita una partita spettacolare.

Fra giocoleria pura e pragmatismo, Musetti infila due set di seguito. Cecchinato, però, gioca bene e non esce mai dal match, anzi, e si appropria della quarta partita. In quella finale e decisiva, però, è il ragazzino a mostrarsi più concentrato e tenace nei momenti decisivi, prendendosi l’incontro dopo cinque combattuti set nonostante non ne avesse mai giocati più di quattro in una sola partita prima d’oggi.

LEGGI ANCHE: CHI È (PER IL MOMENTO) IL MIGLIOR TENNISTA SICILIANO NEL 2021?

Gli italiani al Roland Garros

In attesa di Berrettini, adesso sono già due gli italiani agli ottavi del Roland Garros. Musetti avrà l’esame Djokovic al prossimo turno, mentre Jannik Sinner giocherà con Nadal. Tutti e tre gli italiani si trovano sullo stesso lato del tabellone, per cui neanche i più ottimisti potranno sperare in una finale tutta azzurra.

Come cambia il ranking di Cecchinato

Per quanto riguarda Cecchinato, l’uscita prematura dal Roland Garros gli costa due posizioni nel ranking ATP. Il palermitano, dunque, scende all’85ª posizione, dopo la grande scalata propiziata dalla finale di Parma, una settimana fa.


Share:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.