Pubblicato il Lascia un commento

Indian Wells, Caruso supera il tabù primo turno

Indian Wells CARUSO
Share:

Il siciliano ha la meglio su Svajda e al secondo turno di Indian Wells la vedrà domani con Karatsev

Dopo aver superato il muro delle qualificazioni, Sabbo Caruso sfonda anche quello del primo turno. Ad Indian Wells, settimo Masters 1000 della stagione, ha battuto la wild card californiana Zachary Svajda, numero 434 dei ranking, con il punteggio di 6-3, 6-1. Solo un’ora e 17 minuti di tabellone principale per guadagnarsi il secondo turno contro Aslan Karatsev.

Il “BNP Paribas Open” si disputa più tardi rispetto a marzo, suo solito posizionamento sul calendario. Anche Caruso parte un po’ a rilento, facendosi recuperare un break e permettendo all’avversario, diciottenne, di rimontarlo sul 3-3. Sarà il penultimo game di Svajda, con Caruso che farà valere le 299 posizioni di differenza in classifica e porterà a casa il match senza grandi problemi.

Aslan Karatsev, russo, sarà il prossimo avversario di Caruso. Numero 23 del ranking, è la diciannovesima testa di serie ad Indian Wells. Uno scontro apparentemente proibitivo, anche se l’avolese si è aggiudicato l’unico precedente fra i due, nel Challenger di Portoroz nel 2018.

Sarà la prima volta per Caruso al secondo turno del Masters americano, non avendo lui mai superato lo scoglio della prima partita del tabellone principale.

Gli altri italiani ad Indian Wells

Berrettini, Sinner, Sonego e Fognini godono di un “Bye” e giocheranno a partire dal secondo turno, nella parte bassa del tabellone. 

Nella stessa zona del main draw di Indian Wells anche gli altri tre italiani in gara. Lorenzo Musetti, numero 62 ATP, se la vedrà con Albert Ramos-Viñolas. Altro scontro di alto livello per Gianluca Mager, n. 73 ATP, che al primo turno trova Marton Fucsovics. Roberto Marcora, n. 208 ATP e sorpresa delle qualificazioni, trova invece Pedro Martinez.


Share:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *