Pubblicato il Lascia un commento

Challenger Napoli, Cecchinato sconfitto in tre set da Moroni

Challenger Napoli Cecchinato
Share:

Uscita di scena agli ottavi per il palermitano al Challenger Napoli 2

Si chiude agli ottavi il percorso di Marco Cecchinato al Challenger Napoli 2 (Vesuvio Cup) . Scappa via al terzo set la possibilità di costruire una striscia di vittorie per il palermitano, che esce sconfitto dal match con Gian Marco Moroni dopo un’ora e 46 minuti, con il punteggio di 6-3, 1-6, 4-6.

In maniera anticlimatica rispetto al prosieguo, la partenza nel primo set è stata di grande solidità per Cecchinato, che avrà pur dovuto annullare due palle break nel terzo gioco, ma nei successivi tre giochi di servizio ha concesso un solo punto all’avversario. 

La solidità, però, verrà meno praticamente del tutto nella seconda partita. Ceck tiene per sé un solo game di servizio, e il ventitreenne romano lo spazza via in soli 28 minuti. 

Leggi anche: Cinà vince il suo primo trofeo ITF Junior

Galvanizzato, Moroni si prende subito anche il break nel primo gioco del terzo set (il terzo di fila), mettendo subito in salita la strada verso la rimonta per il siciliano. Tutto fila via liscio per il tennista del TC Parioli, che però sul 5-1 concede a Cecchinato uno spiraglio per rientrare in gioco. Ceck se lo prende, ma dopo tre game vinti di fila è costretto a guardare mentre Moroni infila quattro punti sul proprio servizio, uno dopo l’altro. Gioco a zero, partita e incontro. Che con la rimonta rimasta un’ipotesi sa pure di beffa.

Il prossimo avversario per Gian Marco Moroni ai quarti del Challenger di Napoli 2 sarà Alexander Ritschard, statunitense che occupa la posizione numero 302 della classifica mondiale.

Licata fa best ranking con Potenza e Spiteri: Il Ranking dei Tennisti Siciliani e Italiani Aggiornato (20/09/21)

Cecchinato partiva come uno dei grandi favoriti di questo Challenger, in quanto testa di serie numero due del tabellone principale. A guardare i numeri, però, spesso si sbaglia, come dimostra anche la sconfitta contro Moroni, numero 207 ATP che non avrebbe, sulla carta, dovuto infastidire così tanto un numero 82. Ma a Napoli si gioca sulla terra battuta, non sulla carta.


Share:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *