Pubblicato il Lascia un commento

Caruso da sogno: terzo turno agli US Open e best ranking

Share:

È un Salvo Caruso da sogno quello che sta giocando gli US Open 2020. Per Agatha Christie due indizi sono una coincidenza, ma in questo caso fanno una prova per il tennista di Avola. Prima la qualificazione al tabellone principale del torneo di Cincinnati battendo prima Sinner e poi Thompson, adesso il terzo turno agli US Open per la prima volta in carriera.

Un momento da favola per Caruso, a conferma di una condizione atletica eccellente mostrata negli ultimi match. Si è preparato nel migliore dei modi ai tornei americani e lo sta dimostrando. A differenza del primo turno, con l’incontro con Duckworth terminato all’alba italiana, chi ha voluto seguire l’incontro di Caruso non ha dovuto fare le ore piccole.

Secondo match sul campo numero sei, il tennista siciliano ha battuto in quattro set l’americano Ernesto Escobedo, n. 185 del ranking ATP con il punteggio di 3-6 6-4 6-3 6-4 in 3h11′ di gioco. L’incontro parte in salita per Caruso che perde il primo set dopo aver ceduto il servizio nel sesto game. Nel secondo set, però, non c’è storia: solido al servizio, il siciliano chiude senza concedere una palla break all’avversario.

Nel terzo parziale il game decisivo è il sesto, quando Caruso toglie il servizio ad Escobedo a zero. Molto combattuto anche il quarto parziale, ma l’italiano non perde mai il servizio. Una vittoria che gli consente di salire attualmente al n. 85 del mondo, suo best ranking in carriera.

Caruso, inoltre, per la seconda stagione consecutiva (Roland Garros 2019) raggiunge il terzo turno di uno slam. Il prossimo avversario, sabato, sarà il russo Andrey Rublev n. 14 al mondo e testa di serie n. 10 del torneo. I due non si sono mai affrontati in carriera, sarà un match inedito. Il terzo step, quello per avere il terzo indizio che, per Agatha Christie, vale una prova.


Share:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.