Pubblicato il Lascia un commento

ATP Cordoba: Buona la prima per Cecchinato, ma ora tocca Schwartzman

Challenger Lošinj Cecchinato
Share:

ATP Cordoba | L’incantesimo dei primi turni è finalmente spezzato. Ma non è ancora una favola, anzi. Battendo Hugo Dellien (6-2, 4-6, 6-1), Marco Cecchinato non ha fatto altro che il suo dovere, però è un sollievo registrare la sua prima vittoria del 2021 dopo le tre sconfitte maturate al primo turno in Australia. Il bello arriverà nel secondo turno, perché a Cordoba (Argentina) il palermitano incrocerà il cammino di Diego Schwartzman, testa di serie numero uno del torneo.

Dai primi colpi si vede già un Ceck diverso dalla versione che avevamo trovato quest’anno. Per convinzione e per qualità, sia alla battuta che in risposta. Un break nel quarto game e uno nell’ottavo condannano il boliviano ad inseguire: Cecchinato fa uno a zero in soli 35 minuti.

LEGGI ANCHE: ALL’AUSTRALIAN OPEN CON GLI OCCHI DI ETTORE ZITO, IL COACH SIRACUSANO DI MATTEK-SANDS: “LA QUARANTENA È STATA TOSTA. CARUSO SE LA GIOCA CON TUTTI”

Sembrava giustiziata la partita, ma nel secondo set il palermitano si lascia trasportare dalla voglia di rivalsa di Dellien. Il boliviano, dal canto suo, è bravo a rialzarsi subito, cominciando il primo gioco lasciando a zero l’avversario. Seguiranno due break, contrastati solo in parte da Cecchinato, che di cinque occasioni per rompere il servizio avversario ne sfrutta solo una.

LEGGI ANCHE: IL RANKING DEI TENNISTI SICILIANI E ITALIANI IN ATP E WTA AGGIORNATO (22/02/2021)

Nel terzo set, invece, Cecchinato riprende in mano il volante e guida la partita dove lui vuole portarla. Sale la sua prima, si ammassano i punti break a suo favore: sono addirittura otto, ne converte due (una mancanza di cinismo che vale per tutto il match in cui il palermitano ha fatto sue 5/20 occasioni di break che si sono presentate). Si chiude col 6-1 in un’ora e 52’. 

Buona la prima, dunque, ma ora arriva il bello. Peque Schwartzman è il numero 9 ATP e, generalmente, un osso duro per chiunque gli si piazzi davanti. Tre i precedenti fra i due nel circuito maggiore, tutti nel 2019. L’argentino vinse al primo turno in Canada e a Madrid, ma Cecchinato si portò a casa addirittura la finale nella sua Buenos Aires. Ci sarà voglia di rivalsa a Cordoba?


Share:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.