Pubblicato il Lascia un commento

ATP 250: Caruso perde ad Anversa, Cecchinato debutta oggi a Colonia

Share:

ATP 250 | Nel pomeriggio di ieri, Salvatore Caruso è stato sconfitto nel primo turno dell’ATP di Anversa dal britannico Daniel Evans, numero 35 dei ranking mondiali, con il punteggio di 6-3, 3-6, 6-3.

La gara inizia male per l’avolese, che subisce un break nel secondo game e raddoppia il conteggio di turni di servizio persi nel quinto gioco. Il primo set, dunque, finisce presto sul conto di Evans, che aveva già vinto l’unico precedente fra i due, nel 2016 al Challenger di St. Brieuc.

Per Caruso, però, perdere si può, ma non senza lottare. Non a caso, il secondo set inizia più equilibrato e finisce pendendo nettamente per Sabbo. L’unico break lo regala Evans nell’ottavo gioco, proiettando il match verso la terza e decisiva partita. In questa, l’errore decisivo è di Caruso, reo di non approfittare del vantaggio della battuta nel quarto game. Evans tiene botta e scivola verso il 6-3. Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca, perché Caruso aveva espresso comunque un tennis soddisfacente.

Sperando in notizie migliori, oggi Marco Cecchinato farà il suo debutto nell’ATP 250 di Colonia (commercialmente conosciuto come “bett1HULKS Championship”). Il suo avversario sarà il numero 32 dei ranking Jan-Lennard Struff. Sarà il quinto incontro fra i due, col bilancio attualmente pari sulle 2 vittorie a testa. Il palermitano, infatti, lo sconfisse nel 2013 a San Marino e nel 2018 a Budapest; il tedesco di Warstein, invece, conquistò la vittoria in un incontro nel circuito Futures, e dal primo turno di Wiston-Salem nel 2018.

La partita di Ceck sarà la seconda in programma sul campo centrale, preceduta alle 14 da Johnson-Davidovic Fokina. Il vincente affronterà Yoshihito Nikiota, che ieri ha superato Kyle Edmund.

Nel tabellone dell’ATP 250 di Colonia troviamo anche Jannik Sinner. L’italiano giocherà domani il suo secondo turno contro Herbert, dopo aver battuto Duckworth nella giornata di ieri.


Share:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.